Marco Fraticelli – Aspetti psicologici nelle patologie oncologiche. Psicosomatica del malato oncologico (2017)

Marco Fraticelli – Aspetti psicologici nelle patologie oncologiche. Psicosomatica del malato oncologico (2017)
Italian | 9 Jan. 2017 | ISBN: 1520337442 | 213 Pages | AZW3/MOBI/EPUB/PDF | 14 MB

La psiconcologia è una disciplina a cui afferiscono le culture di tipo psichiatrico, psicologico clinico, l’oncologia medica, la chirurgia oncologica, la radio e la chemioterapia, la terapia del dolore e riabilitativa. Nata negli Stati Uniti, è stata introdotta in Europa negli anni ’70 grazie al contributo fondamentale della psichiatra Elisabeth Kubler-Ross, che ha approfondito l’analisi delle reazioni e delle variabili connesse alla diagnosi di cancro. L’intervento psiconcologico è rappresentato dal sostegno offerto al paziente, nel corso del cammino terapeutico, individuale o di gruppo, e consente una rielaborazione dell’evento e un miglioramento dell’atteggiamento psichico verso la malattia. E’ una presa in carico globale del paziente affetto da neoplasia, che va dalla valutazione psicologica prima della comunicazione della diagnosi, alla fase riabilitativa e alla gestione psico-fisica del malato terminale. Lo psiconcologo ha il delicato compito di aiutare il malato con i suoi dubbi, le sue paure, i suoi conflitti, ma anche l’intero nucleo familiare. Questa area d’intervento include l’analisi delle tecniche comunicative che possono risultare utili a migliorare le variabili psicologiche rispetto alla compliance degli individui, la resilienza familiare e gli stili di coping. L’attenzione è rivolta agli aspetti psicologici, emozionali, sociali e spirituali per costruire intorno al malato e alla sua famiglia una “rete” di protezione e di cura. I trattamenti di supporto psicologico per la famiglia del paziente oncologico sono centrate su skills comunicativi, sulla facilitazione dell’espressività emozionale, sulla ristrutturazione cognitiva dell’esperienza di malattia e sulla condivisione empatica dei sentimenti di frustrazione, rabbia e dolore scatenati dalla malattia. Un’ulteriore funzione della Psiconcologia è la ricerca, volta alla chiarificazione delle possibili reazioni tra psiche e soma nei confronti della patogenesi dei tumori e della loro evoluzione. Nella parte centrale della tesi sono state esaminate le variabili psicologiche e sociali, capaci di condizionare a vari livelli l’esposizione degli individui a fattori di rischio per le neoplasie. L’assunzione fondamentale del modello bio-psico-sociale è che la condizione di salute o di malattia sia la conseguenza dell’interazione tra fattori biologici, psicologici e sociali. Il meccanismo biologico principalmente chiamato in causa nel correlare tra loro ambiente, reazione da stress, aspetti psichici e cancro è rappresentato dal sistema immunitario. Nel caso di uno stato neoplastico già conclamato, il processo catartico di espulsione delle tensioni, della rabbia e della paura potrebbe favorire processi di rallentamento della diffusione neoplastica, coadiuvare al meglio le terapie oncologiche e aumentare la capacità di sopportazione di cure pesanti come la chemioterapia.

Download Links

EASYBYTEZ – ROCKFILE

NUOVO DOMINIO: Marapcana.TV